Che ruolo ricopri nella tua famiglia?

    Il periodo che stiamo vivendo ha messo molte famiglie a stretto contatto per molti giorni, questa situazione ha messo in evidenza ed ha accentuato le dinamiche interne al nucleo familiare.

    La nostra famiglia così come un albero è come il tronco che ci sorregge, la radice da cui cresciamo; diventiamo quindi rami forti, foglie in balia del vento, o piccoli rami nascosti dal sole o le foglie piu’ grandi e corpose, a seconda del nostro sistema famiglia; ed è proprio qui, infatti, dove apprendiamo a stabilire ruoli che determinano le nostre scelte nel ricoprire un posto nella società.

    I ruoli classici della madre protettrice, e di supporto alle esigenze affettive, così come il ruolo paterno che stabilisce i limiti tra ciò che è permesso e non è permesso, che crea un legame con il modo esterno, non sono così ben delineati e definiti come un tempo. Nel mondo contemporaneo la madre lavora e al padre è richiesto di occuparsi di piu’ della famiglia, questi ruoli potrebbero quindi essere invertiti.

    Nel ruolo di genitori che ruolo interpretiamo?

    Gli stili dei genitori tendono a riflettere dimensioni primarie del comportamento: emotivo, i genitori possono essere affettuosi, reattivi e concentrati sul bambino o distaccati, indifferenti e disinteressati; di controllo: i genitori possono essere molto esigenti e oppressivi o permissivi e indulgenti; autoritari: esprime una genitorialità severa, disattenta e rigida, in cui i genitori tendono a usare metodi di controllo basati sull’imposizione del proprio potere.

    Molto spesso il modo con cui i genitori stabiliscono una relazione con i figli provoca nella prole un comportamento che va a creare il suo ruolo all’interno del nucleo familiare.

    Come figli che ruoli assumiamo? Ci sono diverse tipologie di ruoli e tra queste si possono incontrare:

    Il ribelle, un bambino che deve dissentire e fare il contrario di quello che gli viene chiesto; il piccolo adulto, questo bambino ha assunto il ruolo dei suoi genitori, cosa che lo ha portato a maturare in tenera età; il manipolatore, il bambino che ha imparato che attraverso la manipolazione può ottenere quello che vuole.

    Le dinamiche delle famiglie hanno aspetti molto delicati e che hanno un equilibrio complesso, allo stesso tempo avere consapevolezza del ruolo che assumiamo al interno del nostro nucleo familiare può diventare una grande rivelazione che ci libera da quel ruolo, e dai condizionamenti e che ci permette finalmente di sbloccarci.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *