CHE COS’E’ LA DIPENDENZA RELAZIONALE

    Diverse persone mi presentano complessità in materia di relazioni affettive, ho fatto alcune ricerche e ho riscontrato che esistono recenti studi che definiscono la dipendenza affettiva, come una delle nuove dipendenze di tipo comportamentale che si possono paragonare alla dipendenza da internet, al gioco d’azzardo patologico, la dipendenza da sport, da shopping compulsivo, e da lavoro.

    Credo che ogni periodo di incertezza come quello che stiamo vivendo sia particolarmente problematico per molti, e così come per l’alcol o altre sostanze anche le relazioni possono diventare oggetto di dipendenza.

    Pur facendo sempre presente ai miei interlocutori le differenze che esistono tra l’attività di coaching e l’attività di uno psicologo, credo sia importante riportare alcune utili informazioni che possono fornire spunti di riflessioni anche per il coaching, senza addentrarmi nei processi psicologici che ne conseguono.

    Un gruppo di ricerca francese, partendo dalle analogie riscontrate con la dipendenza da sostanze, propone una definizione diagnostica della dipendenza affettiva che rinomina “love addiction”, basata sulla durata e sulla frequenza della sofferenza che le persone provano.  Descrivono quindi questa condizione come:

    “un modo problematico della relazione d’amore che porta a deterioramento o angoscia clinicamente significativa come esistenza di una sindrome da astinenza per l’assenza dell’amato, caratterizzata da significativa sofferenza e un bisogno compulsivo dell’altro; considerevole quantità di tempo speso per questa relazione (in realtà o nel pensiero); riduzione di importanti attività sociali, professionali o di svago; persistente desiderio o sforzi infruttuosi di ridurre o controllare la propria relazione; ricerca della relazione, nonostante l’esistenza di problemi creati dalla stessa.”

    Ho notato inoltre che, in lingua inglese, il termine “addiction” si riferisce a una condizione generale in cui la dipendenza psicologica spinge alla ricerca dell’oggetto di interesse, senza il quale la vita perderebbe di valore. Le differenze tra amore e dipendenza sono nette, con Love Addiction si intende una condizione alterata caratterizzata da una necessità e da un desiderio dell’altro che si traducono in modalità di vivere le relazioni problematici, caratterizzati da dispendio di energia e sofferenza.

    Ora credo che tutti ci possiamo chiedere: come uscire da questa condizione?

    Come primo momento di crescita è necessario riconoscere la propria dipendenza, esattamente come nella dichiarazione iniziale delle associazioni degli alcolisti, bisogna ammettere di avere qualcosa che non va.

    Successivamente è bene capire cosa rappresenta l’altro nel proprio intimo, in che modo abbiamo caricato quella relazione di tanto significato e perché.

    Ognuno di noi ha dei bisogni delle necessità, in questo caso è fondamentale scavare per sapere che spazio interiore va a colmare quella relazione. Una volta individuate questi elementi bisogna mettersi in moto per poter riempire nel modo piu’ adeguato e sano per noi stessi, quegli spazi.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *